FINALMENTE IL CORSO PER I PIU’ PICCINI….DAI 3 AI 4 ANNI E MEZZO

Il Fantathlon, è dedicato ai bambini dal 3 ai 4 anni e mezzo nei giorni martedì e giovedi’ alle 16.30. L’esperienza del Fantathon propone:

– crescita globale del bambino, non solo sotto l’aspetto fisico, ma anche sotto quello psicologico e affettivo;

– migliora le capacità relazionali di ogni bambino, perché riesca a instaurare dei rapporti positivi con gli altri e con gli adulti;

– migliora  e affina le strategie necessarie a dare significato e valore alle diverse situazioni in cui il bambino si viene a trovare.

 

L’esperienza che si intende proporre vuole recuperare:

-il piacere di giocare senza la preoccupazione, da parte di alcuno, di produrre risultati o primati;

-il piacere di possedere un corpo che, comunque sia, è una ricchezza di cui essere contenti;

– il piacere di stare insieme ai bambini

Giochi e obiettivi motori

 

Ogni proposta di gioco raggiunge, in modo più o meno esplicito, obiettivi ben precisi, legati all’acquisizione di determinate capacità motorie. Riteniamo utile riportare qui alcune definizioni, per permettere di chiarire i termini tecnici usati per gli obiettivi motori dei singoli giochi.

 

Coordinazione motoria: la capacità che consente di fare movimenti precisi (in direzione, ampiezza e velocità) e armonici.

Si parla in particolare di coordinazione oculo-manuale quando i movimenti interessano , le mani e le braccia; di coordinazione oculo-podale per vista, piedi e gambe.

Coordinazione dinamica generale: la capacità di coordinare più movimenti nello spazio circostante; si esplica attraverso proposte di movimento che sottopongono il bambino a continui adattamenti. Camminare, correre, saltare, strisciare, rotolare e arrampicarsi rappresentano alcune importanti unità di base nell’ambito della coordinazione dinamica generale.

Orientamento nello spazio: la capacità di percepire il corpo in rapporto con lo spazio esterno e le parti del corpo stesso in rapporto tra loro, così gli arti rispetto al tronco e gli arti tra loro.

 

Capacità di equilibrio: la capacità di mantenere la giusta posizione nello spazio e di ristabilirla in breve tempo, se modificata.

 

Percezione del proprio corpo: l’immagine e la conoscenza che ciascuno ha di se stesso e delle parti del proprio corpo (i suoi segmenti) nella loro funzionalità.

 

Educazione respiratoria: consiste nel far prendere coscienza al bambino della sua respirazione e dei movimenti del proprio corpo connessi ad essa.

 

Per info contattare il 3929892814